Legno o Laterocemento? Quale tecnologia conviene di più per la nostra nuova casa?

Legno o Laterocemento? Quale tecnologia conviene di più per la nostra nuova casa?

A tutti i clienti che ci contattano la prima domanda che gli poniamo è:

“perché vorrebbe costruire la sua nuova casa in legno?”

Le risposte che ci vengono date sono per la maggior parte articolate, ma alla fine quasi tutti convergono sulla risposta:

“perché ho letto su internet che costano meno”

Concetto molto generico, tutti hanno la convinzione che costano meno, sarà vero?

La risposta è certamente SI sia se la compariamo ad un concetto relativo sia se la compariamo ad un concetto assoluto.

Cerchiamo di analizzare in sintesi che vuol dire “costa di meno”, ma nello stesso tempo cerchiamo di analizzare cosa si intende per “casa”.


“Case chiavi in mano” ECONOMICHE esempi:

casa in laterocemento a basso costo
conseguenze delle case in laterocemento economiche

Le case in latero cemento che costano poco, non avranno tutta una serie di lavorazioni fondamentali e nel tempo si avranno importanti conseguenze, tipo umidità, condensa distacco di intonaci ecc.

I prezzi delle case in latero cemento “chiavi in mano” economiche, potranno oscillare dai 900 ai 1.100 euro a mq. O anche di meno se vengono affidate a imprese che non rispettano le normative rispetto alle maestranze (ovvero utilizzano lavoratori “in nero”).

Le case in legno economiche sono quelle in blockhaus, che sicuramente non daranno problemi di umidità, condensa ecc. ma sono case che difficilmente potranno avere i requisiti minimi richiesti dalle leggi attualmente in vigore, pertanto sarà praticamente impossibile poter accedere a mutui o finanziamenti bancari in quanto le banche non rilasciano mutui su immobili che non rispettano le normative in materia urbanistica e sul risparmio energetico.

tipologia di casa in legno economica

Le case chiavi in mano in blockhaus che costano poco oscillerano tra gli 800 e i 1.200euro a mq. O anche di meno se vengono affidate a imprese che non rispettano le normative rispetto alle maestranze (ovvero utilizzano lavoratori “in nero”).

Questi sono gli esempi delle case che costano meno in assoluto, con tutte le conseguenze del caso, il committente deve conoscerle ed accettarle.

Cerchiamo di comprendere ora se queste due tecnologie (latero cemento e blockhaus) sono in assoluto scadenti.

Assolutamente NO, questi materiali se progettati secondo criteri corretti, con particolare attenzione al risparmio energetico sono affidabili e si possono ottenere ottime performance.

Bisogna però dire che se vengono realizzate in questo modo, non costano più “poco”ma rientrano nei costi standard di tutte le case realizzate correttamente.

Per fare questo bisognerà solo aggiungere ai costi già indicati almeno dai 300 ai 400euro a mq in più.

Pertanto possiamo affermare che case “chiavi in mano” in latero cemento costruite con criteri corretti potranno oscillare tra i 1.200 e i 1.500 euro a mq.
Mentre le case Blockhaus “chiavi in mano” oscilleranno tra i 1.100 e i 1.600 euro a mq.


 

Analizziamo ora le altre due tecnologie più utilizzate per le case in legno:

ville a telaio
ville in X-lam

Bisogna dire innanzitutto che tutte e due le tecnologie sono molto valide, con tutte e due si possono ottenere performance eccellenti, e i costi sono molto simili.

Con l’X-lam si può costruire in altezza senza limiti e normalmente sono consigliabili nelle fasce climatiche dove a prevalere è il caldo rispetto al freddo. In genere gli spessori di parete sono molto più sottili rispetto a quelle a telaio. I costi per una casa “chiavi in mano” in X-lam sono compresi tra 1.200,00 e 1.600,00euro a mq.

Il telaio ha il limite dell’altezza, al massimo si realizzano 3 piani e non di più, questa tecnologia è consigliata nelle aree climatiche dove a prevalere è il freddo rispetto al caldo e gli spessori di pareti sono tendenzialmente più spesse rispetto a quelle in x-lam. I costi per una casa “chiavi in mano” a Telaio sono compresi tra 1.100,00 e 1.500,00 euro a mq.


In conclusione non possiamo affermare in assoluto che una casa in legno rispetto ad una in laterocemento costa di meno, dipende da cosa intendiamo per “casa” quali obiettivi abbiamo per la nostra nuova casa e dobbiamo sapere che tutto è sempre rapportato alla qualità del prodotto che vogliamo ottenere.


In questo caso è proprio vero il detto :

Chi più spende meno spende!


Tabella riepilogativa indicativa per valutare i costi delle varie tipologie costruttive in base al grado di finitura