Sopraelevazione

Sopraelevazione

Sopraelevazione

Un esempio di sopraelevazione in legno di una preesistente struttura in cemento armato.

La famiglia si allarga? Il terrazzo è inutilizzata da anni? Non volete consumare suolo?

Perché non sopraelevare?

Il legno, leggero ma resistente, è il materiale migliore per questo tipo di interventi!

Le foto testimoniano come una sopraelevazione può cambiare radicalmente la funzionalità di un edificio esistente, innovandolo anche esteticamente, a seconda dello stile che si vuole seguire.

A Roma abbiamo costruito un piano in più su una palazzina esistente in muratura di due piani fuori terra. Il tutto è ovviamente realizzato in bioedilizia con materiali in grado di assicurare comfort termico e risparmio economico sulle spese energetiche.

Tipologia costruttiva

Fondamenta:

  • La struttura in Xlam è ancorata sulle travi in cemento armato della copertura dell’edificio esistente. Dopo accurate analisi strutturali si è ritenuto opportuno, prima di posare il legno, rinforzare due pareti perimetrali in muratura e le campate del solaio di copertura.

Parti in elevazione:

  • strutture verticali portanti (pareti perimetrali) mediante tecnologia XLAM
  • strutture verticali portanti (pareti esterne locale tecnico) mediante tecnologia a telaio
  • isolamento pareti con materiale termoriflettente.

Copertura:

  • piana, realizzata mediante pannelli XLAM
  • pacchetto di copertura con materiale termoriflettente per alte prestazioni energetiche.

Informazioni Aggiuntive

Informazioni sull’opera
Tipologia di esecuzione

Tipologia di intervento

Classificazione Edificio

N° Piani

N° Unità

Dati Geografici
Località

Zona climatica

Gradi giorno

Altezza s.l.m.

Volume o mq
Superficie Totale

Terrazzo

Periodo di realizzazione
Anno

Tempi di realizzazione
Tempi di cantiere

Galleria Fotografica