Una “casa elettrica” senza Gas?

Una casa elettrica senza gas?
Utopia? No!

E non stiamo parlando della stufetta elettrica, quella che consuma tanto e ci fa scattare l’automatico. In realtà noi usiamo una pompa di calore che, pur essendo sempre alimentata da elettricità, ha una resa 4 volte superiore alle normali stufe elettriche. Una pompa di calore con COP 3,5 è anche molto più conveniente del metano.

Inoltre le moderne pompe di calore elettriche adottano una tecnologia di controllo chiamata INVERTER. L’inverter è una scheda di controllo che gestisce il numero dei giri del compressore in base alla temperatura impostate e quella raggiunta. In pratica quando la pompa di calore parte e deve riscaldare la casa, il compressore, che è l’organo principale che consuma l’energia elettrica , parte al 100% dei giri. Man mano che la temperatura dell’acqua raggiunge quella impostata, il nr. dei giri del compressore si riduce sino ad arrivare ad un minimo del 30% e contemporaneamente alla diminuzione dei giri diminuisce anche l’assorbimento elettrico.

Per renderci indipendenti dal gas sarà naturalmente necessario eliminare i fornelli a gas e far posto al piano cottura ad induzione magnetica. Una volta installato il piano cottura a induzione e la pompa di calore elettrica aria/acqua, siamo completamente indipendenti dal gas! Non ci resta che scollegare la nostra utenza!

Alla base di tutto ci deve essere un buon progetto energetico e quindi un corretto dimensionamento di tutti i componenti perché il costo finale è dato dalla somma dei vari impianti che avranno costi e consumi diversi a seconda della loro taglia. In questo modo avremo una casa che utilizzerà solo energia elettrica per far funzionare tutto, avremo dei consumi annui contenuti, perché abbiamo adottato tecnologie a basso consumo, e saremo in grado di produrre in proprio tutta l’energia elettrica necessaria.

Ultima e non meno importante accortezza da prevedere è dotarsi di illuminazione con lampade Led. Ormai si trovano sul mercato una vasta gamma di lampade con attacchi compatibili alle vecchie lampade a filamento ed anche una vasta gamma di tubi led in grado di sostituire i vecchi tubi al neon.

Se adotteremo queste nuove tecnologie ridurremo del 75% i consumi inerenti l’illuminazione della casa.

Risultato: bollette quasi a zero!

Chiudi il menu